Cosa sono i rifiuti elettronici

I rifiuti elettronici (ed elettrici) sono ciò che rimane di apparecchiature che per un corretto funzionamento hanno avuto bisogno di correnti elettriche o di campi elettromagnetici e che sono state progettate per essere usate con una tensione non superiore a 1.000 volt per la corrente alternata e a 1.500 volt per la corrente continua. Non necessariamente questi rifiuti vengono scartati quando non sono più funzionanti, specialmente se si tratta di materiali elettronici, per i quali la tecnologia avanza a passi da gigante giorno per giorno rendendo obsoleto del materiale anche con appena pochi mesi di vita! Vengono comunemente denominati con l’acronimo RAEE (Rifiuti da apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) o con il termine e-waste, derivante dall’inglese Waste of electric and electronic equipment (WEEE). Leggi tutto

In Italia

UE: anche i pannelli fotovoltaici vanno riciclati

UE: anche i pannelli fotovoltaici vanno riciclati

Le nuove norme approvate dal Parlamento Europeo impongono nuovi obiettivi per la raccolta differenziata e il riciclo delle apparecchiature elettroniche. Come cellulari, Tv, computer e notebook. Ma anche i pannelli …

Leggi tutto

Nel mondo

UE: l’Europa vende troppi rifiuti alla Cina e perde materie prime

UE: l’Europa vende troppi rifiuti alla Cina e perde materie prime

Malgrado le iniziative da Bruxelles per promuovere i rifiuti come risorsa preziosa questi sono spesso spediti via mare in Asia e verso le economie in forte espansione. Invece di essere …

Leggi tutto