Recupero pc datati con Linux

Linux Ogigia Puppet.

Per l”anno 2010 e” disponibile un nuovo sistema Linux per i computer vecchi ed il loro recupero (trashware), e prende il nome di Linux Ogigia Puppet Tenlight e” basato su Linux Puppy 4.3.1 (le cui sottoversioni permesse sono dette Puplet, oppure appunto Puppet gergalmente da molti utenti).

Questo sistema operativo puo” far funzionare un pc “datato”, il suo requisito hardware minimo e” un Pentium Uno (o equivalente) con 100 mhz di processore, 64 megabyte di Ram e solo 1,5 gigabyte di disco fisso. Oltre ai notevoli sforzi per italianizzare questo sistema normalmente in lingua inglese, sono gia” preinstallati Flash, Java e codec multimediali (anche per dvd), altrimenti non sempre di facile reperimento.

Questo Linux “minimale” implementa anche risorse per la videosorveglianza, grazie a cui potete usare un vecchio pc per la vostra sicurezza; infatti dentro Linux Ogigia Puppet Tenlight sono preinstallati i programmi Motion e Xawtv, che usati in tandem consentono di gestire fino a 4 webcam che potete configurare per fotografare oppure filmare automaticamente ogni cosa che si muove davanti alle camere da ripresa (consultate la guida di Motion dentro la cartella “Manuali” sul desktop).

Connettendosi al web si possono scaricare molti driver per l”hardware, ma quelli di base sono sufficenti a garantire il funzionamento di una bella fetta di componenti dei computer vecchi e nuovi. Linux Puppy (da cui nasce l”attuale versione in oggetto) è stupefacentemente capace di adattarsi a tante diverse macchine, così che qualcuno casino pa natet lo ha definito “il sistema operativo del dopo-bomba”, poichè renderebbe possibile far funzionare pc improvvisati costruiti sotto le macerie. Forse portandosi dietro un cd di Linux Ogigia Puppet Tenlight in situazioni di emergenza si potrebbe valorizzare le ridotte risorse informatiche locali superstiti, per aiutare soccorsi, coordinare operazioni e migliorare la raccolta di informazioni mediche.

In questi tempi di recessione potete aiutare l”economia italiana facendo conoscere il progetto Linux Ogigia, oppure utilizzandolo voi stessi. Un”associazione no-profit, un”azienda come un centro di ricerca trovano dentro Linux Ogigia Puppet Tenlight, preinstallati, diversi software utili per attività di contabilità, ufficio, ricerca e sincronizzazione. I programmi open source dentro il sistema si usano con regolare licenza gratuita, oppure potete ridistribuirli a terzi senza nessuna paura di trovarvi multe dalla Guardia Di Finanza. Potete valorizzare un vecchio pc per tenerlo in sede o laboratorio con cui svolgervi non poche operazioni utili. In tutta Italia ci sono operatori che si impegnano nel recupero di vecchi computer (Trashware), per aiutare persone bisognose, per attrezzare laboratori di ricerca, per diminuire le spese di un”azienda, per comandare macchine di produzione o apparecchiature scientifiche. Regalare Linux Ogigia Puppet Tenlight può aiutare disoccupati volonterosi a rendersi utili e trarre dei benefici, diminuendo il numero di rifiuti inquinanti; molte aziende devono pagare 80 euro per rottamare un pc, per loro regalare elaboratori sorpassati ad un privato può essere un risparmio. Un Linux italianizzato, semplificato nell”uso per gli utenti, compatibile con tanti tipi di vecchi computer, diventa un valido aiuto per l”economia generale del nostro paese in questo periodo di recessione, sperando non debba mai essere usato su vasta scala dalla Protezione Civile o simili.

Fonte: Ogigia.Altervista

Leggi anche

Rimini: cinquecento tonnellate di rifiuti elettronici l’anno smaltite dai detenuti

L'iniziativa "Raee in carcere" avviata nel 2005 è finanziata dalla regione Emilia-Romagna con il Fondo Sociale Europeo per promuovere l'inclusione...


Italia: nasce il prima sistema di raccolta per i pannelli solari esausti

Fino ad oggi l'unico impianto di riciclaggio si trova in Germania Sono più di 50mila i moduli fotovoltaici che nell'ultimo anno sono stati buttati...


Napoli: la raccolta differenziata arriva al campo Rom

Siglato un protocollo d'intesa tra Prefettura, Comune e Provincia di Napoli che prevede la realizzazione di un progetto pilota per avviare la raccolta...